UNA STORIA SICILIANA: fra pioggia, mare e “Cocciu d’amuri”

77A0A57D-0265-414E-A13B-D45E61F823E4

 

È stata una settimana intensa ( sia a livello metereologico che di cose da fare )… mi trovavo nella zona di Palermo e i nubifragi l’hanno fatta da padrone…

…fra un allagamento e l’altro, fra una corsa sotto la pioggia ed una granita con brioche con tuppo, mi sono ritrovata a vivere la storia che oggi vi voglio raccontare.

È una storia di amicizia e profumi che si dispiega fra le note di una canzone d’amore e che come una culla ti trasporta nei giorni che passano.

Ho vissuto in una strana dimensione questa settimana. Mi capita spesso in Sicilia a dir la verità, ma abituata a vederla solare e colorata, il viverla quasi malinconica sotto temporali inclementi, mi ha regalato nuove e strane sensazioni. 

Bella gente i Siciliani: volitivi, straordinariamente umani nello sguardo abituato a scorgere oltre il mare, attaccati alla loro terra in modo forte e radicati alle loro usanze con orgoglio e voglia di portarle avanti. Sorridono i siciliani; non sono come noi calabresi, un po’ crucciati dal nostro essere spesso terra di passaggio e mai di arrivo, così testardi nel nostro non voler andare oltre l’asprezza delle avversità della nostra regione. Dovremmo imparare dai siciliani ad essere aperti negli occhi e nelle braccia. 

La settimana scorsa vi avevo parlato di quattro amiche che si accingevano ad esplorare luoghi bellissimi e profondi, con la forte convinzione che la vita è un viaggio che sa sempre portarti nei posti giusti se siamo in grado di ascoltare noi stessi.

Be’ di esplorazione si è certamente trattato: le avversità climatiche ci hanno portato ad affrontare questa vacanza con spirito di avventura e di “stato di allerta” (un attimo sei in barca col sole ed un secondo dopo ti ritrovi in mare grosso a battere i denti dal freddo!)…ma questo pezzo di vita ci ha letteralmente “teletrasportato” in una dimensione vacanziera decisamente vintage, dove i cellulari prendevano poco o nulla, la gente perciò ha avuto la fortuna di guardarsi negli occhi e magari decidere di passare il tempo giocando ai mimi o passeggiando insieme, approfittando di un attimo di sereno, per poi correre alla prima goccia che preannunciava un temporale in arrivo.

La pioggia, ahimè, è stata una costante di questi giorni… ma non importa.

La Sicilia è bella uguale. È come una bella donna che anche nei momenti di tristezza tira fuori un’altra sfumatura di femminilità: anche se piange, hai solo voglia di accarezzare quelle guance bagnate ma che definiscono un volto bellissimo.

La Sicilia è una donna che non si dimentica. E che sa farsi amare tanto nella gioia che nella malinconia.

Questo non è un articolo su un viaggio da fare, posti da vedere, alberghi o b&b da prenotare, cose da mangiare… questa, come tutti i miei articoli, è semplicemente un’altra  storia da raccontare, un pezzo di vita da condividere, una parte di strada che porta a noi stessi.

Non ho nulla da dire se non che chi non è mai stato in Sicilia non può dire di aver vissuto davvero: qui il mare ti circonda e il sole ti bacia, la gente ti accoglie e l’aria ti profuma.

C’è stata una canzone che ho avuto la fortuna di ascoltare in un momento di noia e che mi ha regalato una “culla” a cui abbandonarmi mentre vedevo posti nuovi di cui innamorarmi e soprattutto cercavo le mie risposte.

Una canzone d’amore che esalta la bellezza di chi sa lasciarsi andare alle emozioni più intense e vere… come questa terra che da sempre amo e che fa parte della mia vita.

Quando siete giù, prendete un qualsiasi mezzo e andate in Sicilia: attivate i sensi, apritevi alla bellezza e ascoltate “Cocciu d’amuri”  di Lello Analfino.

Dopodiché, non vi resta che vivere.

The FAm

#mangiascriviama

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...